Ravioli di patate con zucca e fonduta di taleggio

img_6443

Oggi ho preparato i ravioli con la purea di patate, senza dubbio non è  piatto di semplice esecuzione ma ne vale la pena!
Ho farcito i ravioli con la zucca ma potrete utilizzare ricotta e spinaci, broccoli, senape o il Vs. ripieno preferito.
Hanno un sapore molto delicato e si sposano bene con la fonduta di taleggio, di gorgonzola o con un pesto saporito.

 

Per 6 persone

800 gr di patate
200 di fecola di patate circa
1 uovo
1 Zucca di piccole dimensioni
Rosmarino
Noce moscata q.b.
250 gr di taleggio
125 gr di latte
Olio, sale, pepe

Lessare le patate, quando saranno cotte togliere la buccia e passarle nello schiacciapatate.
Fare intiepidire, impastare la purea con 1 uovo, un pizzico di sale, la fecola di patate (la quantità dipenderà dalla qualità delle Vs. patate) e formare un panetto.

IMG_6398.jpg
Cuocere la zucca in un pentolino con un filo di olio, sale, pepe e un rametto di rosmarino.
Se necessario aggiungere un po’ di acqua.
Quando sarà morbida, frullarla con un minipimer o semplicemente schiacciarla con un mestolo per ottenere una purea (eliminare il rosmarino).
Trasferire la purea di zucca in un colino per fare perdere i liquidi.
Se dovesse essere ancora troppo morbida fare asciugare in un padellino per un paio di minuti.
Infarinare la spianatoia con un po’ di farina (per me di riso finissima)
Stendere delicatamente la pasta di patate con il mattarello, tagliare i ravioli con una formina, mettere il condimento e chiuderli con un altro disco inumidendo i bordi con un po’ di acqua.


Preparare la fonduta.
Scaldare il latte in un padellino, sciogliere il formaggio a fuoco dolce.
Portare a bollore l’acqua con il sale e cuocere i ravioli per pochi secondi, quando saliranno a galla trasferire nel padellino della fonduta e mantecare delicatamente.
Terminare con una spolverizzata di parmigiano e noce moscata.
Impiattare e mangiare caldi

IMG_6446.jpg

IMG_6463.jpg

 

 

Annunci

5 commenti

  1. La bellezza della stagionalità è questa! Che di un ingrediente se ne può far ciò che si vuole. E tu Simona ne hai fatto un capolavoro.
    Io vado matta per i ravioli, e questi presentati da te son meravigliosi! Compreso il ripieno. 😉

    Liked by 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...